Come incontrare l'Anima Compagna

Una particolare attenzione la riserviamo a portare chiarezza nelle energie del Femminile e del Maschile, così diverse e complementari.

Molto spesso sentiamo dire che "siamo uguali", che tra uomo e donna "non ci sono differenze", ma non è così. Per quanto a volte ci sia un impulso alla ribellione rispetto a questa affermazione, l'uomo e la donna non sono uguali. Anzi, sono molto ma molto diversi. E questo ne fa la loro ricchezza. La meraviglia è proprio scoprire quanto questa differenza sia assolutamente indispensabile e del tutto funzionale al sostegno reciproco nonché alla sorpresa continua.

L'unico problema è che non avendo la capacità di ascolto sottile di se stessi e dell'altro/a, si segue ciò che dicono i nostri condizionamenti mentali e non quello che in effetti produrrebbe un rapporto costruttivo, amorevole e di nutrimento reciproco.

Per arrivare a queste fondamentali comprensioni c'è bisogno di un risveglio corporeo, di un'energia che circoli in maniera fluida, di prendere coscienza delle proprie resistenze a questa fluidità, di sapersi osservare dall'esterno con obiettività e "distacco compassionevole". Dunque, accanto al "Percorso personale", in cui attraverso il gruppo si può verificare molto velocemente ciò che fluisce e ciò che è in blocco, si vive la bellezza di un grandissimo sostegno e una meravigliosa empatia, noi proponiamo anche incontri individuali, rivolti in particolar modo alla donna.

Questa scelta deriva dal fatto che la donna è naturalmente tantrica, l'uomo lo diventa a seguito dell'iniziazione ricevuta dalla donna.

Una volta che la donna risvegli in sé la propria natura libera e sacra potrà trasferire sull'uomo questa nuova e potente energia, della quale attualmente l'uomo ha, tra l'altro, assoluto bisogno. E' necessario che la donna intraprenda questo viaggio iniziatico che la riporti alla sua originaria natura di essere divino che crea la vita e che fa da ponte tra l'umano e il divino grazie alle sue frequenze naturalmente in connessione con i livelli sottili del mistero della vita.

Un nuovo equilibrio può nascere da una nuova donna, così come è stato affermato anche dal Dalai Lama. Il futuro è in mano ad un femminile che è ormai addormentato da secoli.

Il lavoro che la donna è chiamata a compiere è di estrema urgenza per le sorti dell'umanità intera.

Ma deve liberarsi da ciò che l'ha tenuta schiacciata da millenni e che ancora la condiziona profondamente: la paura dell'uomo.

Quello che proponiamo è un percorso di risveglio del femminile attraverso incontri individuali in cui la donna viene accolta da entrambi, un femminile prima e un maschile poi, un femminile che la preparerà e la accompagnerà all'incontro con un maschile iniziato, che ha accolto il mondo della donna, con rispetto e amore.

L'esperienza, di grande impatto per la donna, ha l'utilità di riprogrammare le convinzioni sull'uomo così che nella donna si apra una nuova possibilità di incontro. 

Se la donna è convinta di non poter mai incontrare un uomo rispettoso e amorevole non darà mai spazio a questa possibilità e continuerà a perdersi dietro relazioni avvilenti e frustranti. Quando, nel proprio corpo, SENTIRA' la meraviglia di un contatto maschile che sa essere rispettoso, accogliente, protettivo ma anche forte e dolcemente direttivo, che sa condurla laddove lei cerca di andare ma si ferma per paura, questo può veramente ricostruire una nuova realtà in cui avere più rispetto per se stessa, conoscere il proprio valore e dunque dare la propria attenzione a uomini meritevoli, lasciando andare chi non è ancora pronto a questo incontro. 

 

"L’incenso permea di sacralità il luogo e l'ora. Una musica soft galleggia nella stanza, Shiva rimuove parte dell'indumento che copre il mio corpo e incontriamo la nostra autenticità. Prende una collana con grandi perle sferiche arancio e seduto di fronte a me nella stessa posizione passa prima al mio collo, poi al suo, come simbolo della nostra unione, l'unione dei due principi: maschile e femminile. Con questo atto i nostri corpi comunicano attraverso la collana, senza contatto fisico e rimangono attenti al nostro respiro nella meditazione… Delicatamente pone le sue mani sulle mie e io percepisco un tremito, il suo tremito. Disfa delicatamente la mia postura e passa le mie gambe sopra le sue, accompagno l'intenzione del suo gesto e rimaniamo nella indimenticabile abbraccio di Yab-yum: il suo ventre sul mio, il mio cuore nel suo cuore, stringe prima delicatamente, poi con più forza e gusto grande felicità, grande gratitudine. Sento l'energia scorrere lungo tutto il mio corpo e mi abbandono a questo atto di amore.
Mi riincontro con la mia capacità di provare gioia, con il mio potere e la capacità dell’altro polo di meravigliarsi ...   grazie"

Mia

* Campo obbligatorio
Contatti
Saremo lieti di rispondere alle Vostre domande
  • Roma
  • 9:30 - 20:00 (Lun-Ven)
  • 3276690639 - Reception
  • info@formazionetantra.it